William Lilly

William Lilly (11 Maggio 1602, Diseworth) è tuttora considerato il più grande astrologo inglese. Provvisto di istruzione classica, ma non accademica, iniziò ad interessarsi di astrologia piuttosto tardi, dopo il 1632. La sua opera più importante è Christian Astrology, trattato teorico-pratico in tre volumi pubblicato nel 1647, testo di riferimento imprescindibile per chiunque si occupi di astrologia tradizionale e di astrologia oraria in particolare.

 

G. Lilius

 

Spesso ricordato per la spettacolare previsione del Grande Incendio di Londra del 1666, fu convinto sostenitore del Commonwealth e aperto simpatizzante del Parlamento. Ciò lo costrinse, dopo la Restaurazione della Monarchia, a ritirarsi gradualmente dalla vita pubblica e dalla pratica astrologica professionale. Dedicò i suoi ultimi anni allo studio della medicina, disciplina allora strettamente collegata all’astrologia e alla teoria degli umori.

Lo sfortunato intervento "correttivo" di Richard James Morrison (Zadkiel) che nell'800 ripropose il trattato di Lilly, pesantemente modificato, con tagli consistenti e aggiunte di materiale proprio, fece, come ha scritto Maurice McCann, "un grande danno all'astrologia oraria" presentando una versione personale e distorta delle tecniche classiche.
Ma la pubblicazione di un facsimile dell’edizione originale di Christian Astrology ad opera della britannica Regulus Press nel 1985, diede inizio alla rinascita degli studi astrologici tradizionali, in America (Hand, Zoller, Schmidt) e in Europa (Olivia Barclay, John Frawley, Deborah Houlding) e ad una profonda revisione critica delle tecniche utilizzate dall’astrologia moderna.

 

Ashmole

 

Genitura di William Lilly secondo Elias Ashmole (MS.Ashm. 394, f.108v).
Fu lo stesso Lilly a rivelare all'amico e collega i propri dati (1 maggio 1602 JC -
11 Maggio 1602 GC, 2.03 am LMT, Diseworth; Elizabethe regnante), precisando che l'Ascendente della carta si trovava a 3°56' Pesci.

 

Gadbury

 

Genitura di William Lilly rettificata dal collega e rivale John Gadbury
(Collectio Geniturarum, London 1662). Il 30 aprile ore 14 e 8 minuti post meridiem corrisponde al 1 maggio JC ore 2.08 (11 maggio del calendario gregoriano).

 

Il capolavoro di W. Lilly: Astrologia cristiana (1647)

 

Per visualizzare il video di presentazione dell'opera segui questo link:

VIDEO DI PRESENTAZIONE - PERUGIA 2018

 

 

Lilly IWilliam Lilly

Astrologia cristiana I

Introduzione all'astrologia

a cura di Patrizia Nava

«Il sole e l'altre stelle» (3)

Agorà & Co., Lugano 2018.

ISBN 978-8889526071

 

ll primo volume del celeberrimo Christian Astrology di William Lilly, l’astrologo inglese ricordato per la spettacolare previsione del grande incendio di Londra del 1666, è qui presentato per la prima volta in versione integrale in lingua italiana, annotato e commentato da Patrizia Nava.

 

L’autore andava particolarmente fiero di questa sua Introduzione all’Astrologia, e a ragione. È in questa prima parte del suo trattato in tre libri, infatti, che Lilly produce «la più facile e completa introduzione all’intera arte astrologica». Qui pone le basi della pratica generale e di quella oraria in particolare, l’arte di rispondere a domande specifiche grazie all’esame delle posizioni planetarie al momento del consulto. Qui insegna le tecniche proprie dell'approccio tradizionale e definisce la terminologia, dettaglia i significati dei pianeti e delle case, presenta la teoria degli aspetti (con un accenno, storicamente intrigante, alle distanze angolari kepleriane, la moda del momento), le dignità planetarie, i gradi debilitanti e molto altro. È qui che stabilisce le corrispondenze mediche e anatomiche ed elenca quella serie di significazioni, che comprendono aspetto fisico, malattie, mestieri, animali, erbe, pietre, città e luoghi, che, utilizzate in modo magistrale nella sua pratica quotidiana, sono alla base di alcune sue stupefacenti previsioni. È nel primo libro, infine, che esamina i diversi modi in cui la questione raggiunge perfezione, ovvero come giudicare la realizzazione degli eventi con la tecnica oraria. Ma soprattutto è questa l’opera che più di ogni altra assolve il compito che si è proposto: democratizzare l’arte astrologica, far parlare in inglese Tolomeo.


Fu grazie al travolgente successo di questo trattato che, a soli quarantacinque anni, William Lilly poté affermare con orgoglio di aver formato più astrologi competenti di chiunque altro in Inghilterra.

 

Info dall'editore: agoracommunication.com. Distributore ufficiale: www.ibs.it.

Si può ordinare in qualsiasi altra libreria fisica/online.

 

 

CA IIWilliam Lilly

Astrologia cristiana II

La soluzione di ogni tipo di domanda oraria. Dalla prima alla sesta casa

a cura di Patrizia Nava

Collana «Il sole e l'altre stelle» (5)

Agorà & Co., Lugano 2019.

ISBN 978-88-89526-18-7

 

La prima traduzione italiana integrale del trattato Astrologia Cristiana di William Lilly, comparso a Londra nel 1647 e subito diventato opera di riferimento fondamentale per la storia e la pratica dell’astrologia oraria. 

 

In questo volume, il secondo della serie, le domande relative alle prime sei case, che comprendono argomenti quali: la durata della vita, la datazione degli eventi, l'aspetto fisico delle persone, il ritrovamento e il destino di persone scomparse, la sicurezza in viaggio, la ricchezza e la fortuna, fratelli e sorelle, trasferimenti e spostamenti, voci e dicerie, oggetti smarriti, tesori nascosti, proprietà, terreni e coltivazioni, compravendita di immobili, eredità familiari e rapporti con i genitori, fertilità e sterilità, gravidanza e figli, ambasciatori e messaggeri, servitù e altro ancora. Del massimo interesse la sezione molto dettagliata e consistente dedicata alle domande sulla salute e alle carte di decubito, alla diagnosi e alla prognosi delle malattie, alle terapie e ai medicamenti.

Seguono tre saggi di Patrizia Nava sulle origini storiche della pratica oraria in epoca ellenistica, sul metodo di analisi di Lilly e sul suo debito, pienamente riconosciuto dall’autore stesso, nei confronti di un altro grande medico-astrologo del XVI secolo, Claude Dariot.

 

Info dall'editore: agoracommunication.com. Distributore ufficiale: ibs.it.

Si può ordinare presso qualunque altra libreria fisica/online.

 

Taurus